La valutazione del rischio sismico _abstract
UNITRE Vicovaro

Chi è online

 29 visitatori online

Sondaggi

Questo sito è consultato per......
 
Home Conferenze
PDF Stampa E-mail

La valutazione del rischio sismico nei centri abitati
Ing.Giovanni Cangi


Abstract

Il terremoto che ha colpito di recente le regioni del centro Italia ha riportato all’attenzione un problema che si tende a cancellare facilmente dalla memoria, anche se ha segnato costantemente la storia e l’evoluzione del paese.
Il rischio sismico è un prezzo che si è costretti a pagare per vivere in un ambiente straordinario generato da questi stessi fenomeni, che si ripresentano nelle diverse aree della penisola con cadenze regolari e con intensità paragonabili, causando vittime e danni ingenti al patrimonio architettonico.
In questo contesto i centri storici costituiscono i gioielli da salvaguardare per quello che rappresentano e per il patrimonio artistico che conservano. Al contempo si caratterizzano come strutture particolarmente vulnerabili, ma con una straordinaria capacità di rigenerarsi e ogni volta nel segno dell’innovazione tecnica, attraverso l’evoluzione delle regole e delle tecniche costruttive in chiave antisismica.
Per avere piena consapevolezza del rischio sismico negli insediamenti storici e nei centri abitati in generale è necessario affrontare il problema a scale diverse, da quella urbana, per comprendere come il sistema di aggregazione delle fabbriche influisce sulla risposta d’insieme, a quella edilizia, che consente di individuare per ogni tipologia di edificio un diverso grado di vulnerabilità e infine alla scala costruttiva, per capire come le diverse soluzioni tecniche e i criteri di prevenzione possono mitigarlo.
Attraverso questo percorso si riesce a fornire un quadro generale completo e utile per indirizzare con successo l’attività di prevenzione, che oggi si rende possibile anche attraverso le agevolazioni fiscali stabilite dal Governo, avendo sempre come obiettivi principali la sicurezza e la salvaguardia dei caratteri costruttivi e ambientali.
Di questo si tratterà e si avrà modo di discutere in occasione della conferenza prevista il prossimo 5 novembre.

 

Ultime notizie

I più letti

Pagine utili

Login




A cura di Infotech - Free Joomla Template Author Themza Team per Università delle Tre Età di Vicovaro - Copyright © 2011!